Class action, vera!

Abbiamo bisogno di una vera class action e non di un provvedimento di puro marketing politico come quello approvato nella finanziaria 2008 che introduce uno strumento inefficace.

legge finanziaria 2008 e class action

E’ stata introdotta la “class action” (azione collettiva) anche in Italia.

Non tutti sanno perché nessuno ha voluto spiegarvelo, se non noi del Coordinamento Reset Class Action National group, in realtà la legge che i parlamentari volevano introdurre era ben altra schifezza di quell’imbroglio che è stato comunque approvato.

Da soli e, ripeto da soli, facendo forti pressioni sui parlamentari siamo riusciti a far modificare il DDL filo governativo (Bersani, Mastella, Padoa Schioppa poi copiato pedissequamente da Manzione e Bordon, che lo hanno inserito nella legge finanziaria) e che dava potere esclusivo alle sole 16 CNCU (associazioni riconosciute dal Governo, con chiari conflitti di interesse) di usare la class action, creando cittadini di serie A e di serie B. Grazie al nostro intervento tutti potranno adire all’azione collettiva.

La “class action” introdotta è comunque inefficace poiché l’impresa ha il potere di non accettare la proposta e facendo trascorre 60 giorni vi sarà un rinvio ad una camera conciliatoria, trappola per i cittadini danneggiati e con buona pace dei potentati economici. Negli USA la class action è efficace poiché è possibile creare accordi stragiudiziali, e la corporation SpA o srl coinvolta rischia di pagare anche il doppio del risarcimento richiesto dalla classe se intende risolvere la controversia in Tribunale, in Italia non è stato fatto così. Si continua a tutelare l’interesse delle corporations le stesse che truffano ed uccidono.

I fatti sono che il Parlamento uscente aveva il potere di approvare un buona legge poiché vi erano DDL migliori di quello approvato e, che la DESTRA ha totalmente e volutamente ignorato, mentre la SINISTRA si è spaccata, facendo vincere i poteri forti e truffando nuovamente i cittadini.

Questa legge non è un vera class action!

Negli USA, dove esiste questo strumento giuridico vi sono sostanziali differenze:

1. la class action è gratis per i cittadini. Gli avvocati diventano imprenditori di se stessi e vengono ripagati solo a causa vinta.
2. Sono consentiti accordi stragiudiziali prima di iniziare la causa ed il dibattimento.
3. La classe vince spesso poiché la coroparation SpA ha interesse di chiudere in fretta, soprattutto se consapevole del torto, non intende rischiare di pagare il doppio del risarcimento chiesto se la controversia andasse in Tribunale, è una regola che la legge impone per evitare ingorghi nelle sedi giudiziarie ed è un meccanismo virtuoso che incentiva le corporations ad ammettere subito la colpa e tutelare i cittadini.
4. Una società SpA quotate in borsa tende a non violare le leggi di uno Stato poiché se rischia di subire una class action i titoli azionari scendono, quindi la class action è efficace anche quando annunciata dalla classe.
5. Le class action innescano due meccanismi virtuosi: gli avvocati tendono a tutelare i diritti degli assistiti (questo sarebbe un vero miracolo italiano) accorciando i tempi delle cause poiché da esse avranno benefit superiori agli standard attuali e, le aziende, sapendo dell’esistenza di tale arma in mano ai cittadini, tendono a violare molto meno le leggi ed i regolamenti.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: